giovedì 11 gennaio 2007

5 cose che non sanno di me

La catena di Sant'Antonio.
In matematica, catena è un sinonimo di insieme totalmente ordinato o di sottoinsieme totalmente ordinato di insieme parzialmente ordinato.
Sant'Antonio, invece, è un nome che può riferirsi a diversi personaggi:

-Sant'Antonio da Padova (sacerdote e dottore della Chiesa);
-Sant'Antonio Abate (abate, appunto):
-Sant'Antonio Gonzalez (domenicano, martire);
-Sant'Antonio Maria Claret (vescovo);
-Sant'Antonio Maria Gianelli (vescovo);
-Sant'Antonio Maria Pucci (religioso);
-Sant'Antonio Maria Zaccaria (sacerdote);
-Sant'Antonio di Pecersk (monaco).

Da queste definizioni, seguendo una logica naturale, ne deriva che una catena di Sant'Antonio è:

1. Un insieme totalmente formato da persone religiose o legate alla Chiesa;
2. Un sottoinsieme totalmente formato da persone religiose o legate alla Chiesa di insieme formato da Sant'Antonio mischiato con altri Santi.

Ma questo a noi non interessa, perchè religione e matematica non sono associabili a livello di composizione teorica.
Una catena, nell'uso comune della parola, è un organo meccanico di trazione costituito da una successione di anelli chiusi o scomponibili, collegati fra di loro con una certa possibilità di movimento relativo.
Da questa definizione, invece (tenendo come punto fermo Sant'Antonio), se ne deduce che:

1. Una catena di Sant'Antonio è un organo meccanico di trazione composto da una successione di sacerdoti, monaci, abati e così via collegati fra loro, che possono spostarsi limitatamente.

Se immaginiamo i componenti di questa catena come collegati l'uno davanti all'altro, io evito volentieri di scoprire quale sia la limitazione del loro movimento.
Ad ogni modo, questo preambolo introduce un discorso nel quale una catena di Sant'Antonio è una cosa che devi fare perchè qualcuno l'ha fatta prima di te, e ti ha infilato in un cunicolo buio (tutto questo parlare di movimenti limitati e cunicoli bui mi genera un po' di ansia) lungo il quale anche tu dovrai ripetere la stessa cosa.
Nel mio caso la vocina dei blog mi ha messo in trazione col resto della catena (...).

"Scrivi 5 cose che nessuno sa di te".

5 cose che nessuno sa di me sono difficili da selezionare. Ad esempio una cosa che nessuno sa di me è che io ora ho un dito infilato nel naso. Ma per compilare un elenco del genere si devono per lo meno trovare dei fatti un minimo rilevanti. Se prendiamo in considerazione che il fatto più rilevante che mi sia capitato in vita è che stamattina ho alimentato il fuoco col manico della padella per le castagne, non rimane molto materiale per questo compito.
Comunque ecco il mio elenco:

1. Avevo più o meno dieci anni. Mi trovavo nel salotto, sdraiato in posizione supina. Avevo una sfera metallica in bocca, che sputavo e riprendevo in bocca al volo. Viene da se che qualcosa sia andato storto. Posso dire che io, da piccolo, ho ingoiato una pallina di un mini-biliardo a stecche.

2. Quando ho fatto la fiancata alla macchina di mia mamma ero ubriaco. Per favore, lasciatemi in pace.

3. Intorno ai dodici-tredici anni mi sono fatto prestare il Sega Saturn versione inglese. E non funzionava nella mia tv. Questa consolle aveva un cavo di alimentazione con trasformatore. La cosa più brillante che riuscii a pensare fù quella di sostituire il suddetto cavo con uno diretto, ovvero senza trasformatore. Il Saturn, naturalmente, morì. Successivamente scoprìì che non avevo messo in AUX la tv.

4. Quando c'è silenzio assoluto ho sempre il timore di sentire rumore di gente che si masturba.

5. A me piace da morire spezzare le catene di Sant'Antonio. Tant'è vero che non elencherò i 5 anellini mancanti per poter continuare la catenina (non fosse altro che al massimo li cercherei a caso in rete e la catena sarebbe finita quì comunque, vero mumucs?). Si, in pratica sono il pendaglio della catena. E smettetela di fare il paragone col corpo umano solo perchè ho parlato di pendagli.



Thanks to Wikipedia

9 commenti:

stramonio ha detto...

meriteresti l'ergastolo per il sega saturn, tu l'hai rotto in un attimo, io l'ho desiderato a lungo!!!

vocina ha detto...

Resti il mio idolo, con o senza pendagli..

bibi ha detto...

ma parliamo di quintin, lo stesso personaggio che ha fatto cadere il cellulare nel cesso..
mauhauahu
sei l'idolo di tutti quinto

Fisch ha detto...

la catena potrebbe finire....sè l'ultima persona (frate vescovo o papa)si accontenta di quello che ha preso....

Mumucs ha detto...

noi tiamiamo, ti glorifichiamo, ti rendiamo grazie...burp

Quintin ha detto...

stramo ne ho uno a casa, se vuoi te lo vendo per il compleanno ihih

grazie vox :)

bibi perchè devi accendere il frullatore nella piaga??

fisch non farmi dire nienteeee (e grazie per essere passato :) )

mumucs i tuoi rutti sono una poesia, che bello sentirti!

Mumucs ha detto...

oh caro quintin, felice che almeno tu riconosca in me dell'arte...

Tharon ha detto...

Cess, povero piccolo Saturn indifeso :(

Piuttosto, ricordati che devi descrivere Final Pizzery IX : Speck Revenge :)

Quintin ha detto...

speck... e olio... dinuovo... per mille boccaporti