giovedì 20 dicembre 2007

Dialogo

- Buongiorno
- Buongiorno a lei. Mi dica.
- Vorrei 4 etti di cinesi.
- Certo signora. Li vuole moderni o tradizionalisti?
- Uhm, guardi, me li faccia un po' misti...
- Così le va bene?
- Si grazie. Mi metta dentro anche 2 etti di quelli del ceto mediobasso che girano in bici e si scaccolano il naso.
- Ok. Sono 12 euro e sessanta. Lascio?
- Si, si, lasci, lasci.
- Altro?
- Uhm... Sì, mi dia anche un po' di sfasella.
- Gliela sgrasso?
- No me la lasci com'è. L'ultima volta ci ho messo lo sbrallo e la fitica si è bruciata.
- Va bene. E suo figlio come sta?
- E' morto. Si è strozzato cercando di farsi il solletico alla bocca dello stomaco con il manico di una Gibson.
- Mi dispiace...
- Ma no, ne ho altri 16. Quello era pure...
- Basta?
- ...si, si, grazie. Quello era pure brutto, aveva le ascelle nei capezzoli.
- Ah come il fratello... Come si chiama...
- Janflino? Si anche lui le ha nei capezzoli, ma è proprio un bel ragazzo, per il resto.
- E' da un po' che non lo vedo, Janflino. Me lo saluti come lo vede. Ecco. In tutto sono 19 e ottanta centesimi.
- Arrivederci Gianni, mi saluti Genoveffa!
- Certo signora, buona giornata.

4 commenti:

Giuy ha detto...

mi fai paura.

Quintin ha detto...

Generalmente mi viene detto "mi fai schifo". Sto migliorando.

Smusi ha detto...

ahahahahha non sei sano.

ettore ha detto...

le ascelle nei capezzoli?... ..ma se le leccano: parte solletico o eccitazione????