venerdì 21 settembre 2007

Lezioni di vita #7

- Maestro, lei non ha paura di morire?
- Qualunque cosa succeda la morte mi troverà vivo.
- Perchè questo pensiero così triste?
- Questo pensiero è tutt'altro che triste. Guarda, c'è tua madre con tuo zio, là fuori.
- Dove?
- Ora è rimasto solo un cespuglio.
- Quale?
- Quello che si muove.
- Che donna, mia madre. Mi diceva riguardo al suo pensiero?
- Dicevo che non è un pensiero triste. Triste è chi vive pensando che non vuol morire, chi si rifugia dentro il tempo che gli è rimasto per sentirsi in tempo, chi pensa di essere in ritardo. Ciò che dico significa che so di essere vivo e vivo ricordandolo.
- Maestro come faccio io, allora, a diventare come lei? Come faccio ad assimilare questo pensiero?
- Per prima cosa passami l'otre di vino.
- Ecco maestro.
- Grazie, ora levati dalle balle che mi guardo Paura e delirio a Las Vegas.

7 commenti:

ettore ha detto...

...bello il pensiero, mi piace, la morte, comunque, mi troverà vivo!!... ..magari strafatto di alcool ma vivo, circa!!!... ..paura e delirio a las vegas è una ficata, il film più assurdo mai visto!!!!ettoremuggiano

Dida ha detto...

Anche perchè come fa la morte a trovare qualcuno già morto...? :|

Bibi ha detto...

io quel film nn riesco a guardarlo.. zero audio

Giuy ha detto...

io non l'ho ancora visto! Bentornato!

puck ha detto...

Ahahahah... I love Terry Gilliam, è più visionario di me! :-P

"Una gamba qua, una gamba là, gonfi di vino
quattro pensionati mezzo avvelenati al tavolino
li troverai là, col tempo che fa, estate e inverno
a stratracannare a stramaledire le donne, il tempo ed il governo.

Loro cercan là, la felicità dentro a un bicchiere
per dimenticare d'esser stati presi per il sedere
ci sarà allegria anche in agonia col vino forte
porteran sul viso l'ombra di un sorriso tra le braccia della morte. "
;-)

puck ha detto...

Nessuna invadenza da parte mia... solo percezioni sbagliate e visionarie dall'altra parte... insomma si resta in tema di Paura e delirio...

Anonimo ha detto...

che saggezza!